NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

image1 image2 image3
logo

Programma "BIO SENSOR" e/o S.N.P.

 

 

Negli anni settanta l'esercito statunitense sviluppò un programma chiamato "Bio Sensor" con l'intento di migliorare le prestazioni dei cani usati per scopi militari. Più tardi il programma venne diffuso pubblicamente come programma "Super Cane".

Basandosi su anni di ricerche, i militari capirono che alcuni esercizi di precoce stimolazione neurologica possono avere effetti importanti e duraturi. I loro studi confermarono che ci sono specifici periodi nella prima fase di vita in cui la stimolazione neurologica procura ottimi risultati. Il primo periodo include una finestra di tempo che inizia il terzo giorno di vita e dura fino al sedicesimo. Si pensa ciò perchè questo intervallo di tempo è un periodo di rapido sviluppo neurologico e per questo di grande importanza per l'individuo.

Il programma "Bio Sensor" consiste nella manipolazione di ciascun cucciolo una volta al giorno praticando specifiche brevi stimolazioni (3-5 secondi massimo) definite esercizi.

Gli esercizi sono i seguenti:

  • Stimolazione tattile (delle zampe)
  • Testa eretta
  • Testa verso il basso
  • Posizione supina
  • Stimolazione termica

Questi esercizi impattano il sitema neurologico mettendolo in azione prima di quanto accadrebbe naturalmente e il risultato saranno prestazioni e capacità del cane definitivamente migliori.

Benefici della stimolazione

I benefici principali sono 5 :

  • Migliori prestazioni del sistema cardio vascolare
  • Rafforzamento del battito cardiaco
  • Migliore funzionamento delle ghiandole surrenali
  • Più tolleranza dello stress
  • Maggiore resistenza alle malattie

Nella sperimentazione inoltre i cuccioli stimolati inoltre vennero giudicati più attivi ed esplorativi e dominanti nelle situazioni di competizione rispetto ai fratellini non stimolati.

Effetti secondari furono notati anche nei test di problem solving. Usando delle deviazioni in un labirinto i cuccioli non stimolati erano estremamente confusi e facevano molti errori. I loro fratelli stimolati erano decisamente meno sconvolti dalle condizioni del test e paragonati agli altri erano più calmi nell'ambiente e facevano meno errori e solo occasionalmente si dimostravano stressati.

.

"SOCIALIZZAZIONE"

Quando ogni animale cresce ci sono tre tipi di stimolazioni che influenzano il suo sviluppo come individuo. Il primo passo, come abbiamo visto, è la stimolazione neurologica, il secondo passo è chiamato socializzazione, il terzo l'"arricchimento". I primi due hanno in comune una finestra limitata di tempo per essere applicate.

Quando Lorenz (1935) scrisse per la prima volta dell'importanza del processo di socializzazione lo definì imprinting nella prima fase della vita e descrisse la sua influenza permanente sul successivo sviluppo dell'individuo.

La maggior parte dei ricercatori sono d'accordo nell'affermare che in tutte le specie una mancanza di adeguata socializzazione generalmente produce come risultato comportamenti non accettati da altri membri della specie come aggressività, intemperanza, paura, inadeguatezza sessuale e indifferenza verso il partner.

Gli studi sulla socializzazione confermano che il periodo critico per i canidi è tra la 4a e la 16a settimana di età.

Durante questo periodo critico, sia l'solamento e un insufficiente contatto sociale, che l'esagerato controllo materno e la crescita all'interno di un ambiente chiuso e protetto, possono interferire con il corretto sviluppo psicologico ed emozionale.

Per esempio proprietari che hanno uno stile di vita impegnato e trascorrono molto tempo fuori di casa spesso fanno sentire il loro cane emarginato. I cuccioli lasciati a se stessi, con solo occasionali passeggiate fuori di casa, che vedono raramente i loro simili o gli estranei e generalmente vengono poco stimolati e socializzati, spesso soffrono di solitudine e noia e manifestano comportamenti negativi, come distruzione e masticazione di oggetti, propensione a scavare e difficoltà a controllarsi.

"ARRICCHIMENTO"

Il terzo e ultimo stadio nel processodi crescita e sviluppo è chiamato arricchimento. Al contrario dei primi 2, questa fase copre un periodo pressochè illimitato di tempo. Il termine arricchimento designa la somma di alcuni tipi di esperienze accumulate dall'individuo come le avventure e le esperienze eccitanti provocate da regolari opportunità di esplorazione, manipolazione ed interazione. I risultati delle ricerche mostrano che i soggetti cresciuti in un ambiente di arricchimento tendono ad essere più curiosi e più abili nel raggiungimento di obbiettivi difficili.

Durante tutto il periodo della crescita i cani imparano perchè il loro sistema nervoso si sta sviluppando e immagazzina informazioni che potranno poi essere utilizzate in un secondo momento.

Gli studi di Scott and Fuller confermarono che i cuccioli non sottoposti alla fase di arricchimento erano spaventati dagli oggetti non conosciuti e preferivano stare nelle loro gabbie anche se avevano la possibilità di uscire mentre i fratelli che erano stati stimolati tra le 5 e le 8 settimane di età risultavano curiosi e molto attivi e uscivano dalle gabbie alla scoperta dell'ambiente esterno.

Passeggiate regolari al parco, in città e lezioni di obbedienza e di agility sono buoni esempi di attività di arricchimento.

Quindi in conclusione, dato che la genetica influenza circa per il 35% delle capacità dell'individuo mentre il rimanente 65% dipende dall'educazione e dalle esperienze, sembra essere appurata l'importanza della stimolazione e del lieve livello di stress da essa prodotto, nella prima infanzia del cucciolo, correlati ad una buona socializzazione e ad un adeguato arricchimento.

"DEVELOPING HIGH ACHIEVERS"

Originally published as"Early Neurological Stimulation"

2017  Allevamento "Di Albascura" - Regione Chiappini 225 - 15078 Rocca Grimalda (Al) - Tel. +39 347/5760185 - E.mail: dialbascura@libero.it - P.I. 01888250063 - Created by Davide Bressi